fbpx
skip to Main Content
Perché Passare Da ISDN A VoIP: La Guida Definitiva

Convertire le linee tradizionali in Full VoIP, tutti vantaggi e le opportunità

Forse non lo sai ma c’è una rivoluzione in corso, le linee tradizionali ISDN analogiche stanno scomparendo. Sia in ambito casalingo che in quello aziendale, la voce del telefono non passa più sui classici cavi di rame ma tramite rete dati, grazie alla tecnologia VoIP.

Il VoIP nasce per garantire un abbattimento dei costi e una maggiore flessibilità rispetto al vecchio mondo analogico e digitale. In un mercato sempre più globale e sempre più in smart working, sarebbe veramente limitante per la tua azienda continuare ad utilizzare le vecchie centrali telefoniche.

Quali sono i vantaggi di passare al VoIP rispetto alle linee tradizionali? Quali sono le obiezioni comuni rispetto su questo argomento? Lo vediamo tra poco. 

Una premessa doverosa: il centralino telefonico moderno si è trasformato in qualcosa di molto più evoluto rispetto a quello che hai conosciuto fino a pochi anni fa. Ora riunisce tecnologie per la voce, per il video, per la videoconferenza e comunicazione aziendale. Qui puoi trovare 12 buoni ragioni per passare ad una soluzione Full VoIP.

Il VoIP non funziona? Non diciamo sciocchezze

Alcune volte alla parola VoIP in passato è stato associato il concetto di “funziona male” o “voce che va e che viene”. Ti assicuro che è un luogo comune, il problema sta da un’altra parte.

Il VoIP essendo una tecnologia di rete basa tutta la sua efficienza sulla qualità della connessione internet e sulla quantità di banda disponibile. In poche parole se internet va lento o in troppi la stanno usando, il VoIP funzionerà male di conseguenza.

Fino a qualche anno fa veniva fornito con una connettività molto scarsa o comunque non adeguata. Oppure non si gestivano in maniera efficiente servizi come file sharing, video e download di file grandi, rendendo la banda intasata e l’accesso ad internet difficoltoso.
Si è dato la colpa al VoIP mentre la causa stava nella cattiva gestione della connettività aziendale che non dava priorità alle chiamate voce.

Quindi far passare tutta la telefonia su una 7 MBit non è la cosa migliore, ed è normale che la percezione del servizio risulterà pessima, soprattutto se l’azienda fa un uso massivo del telefono.

Il problema lo puoi constatare anche tu stesso, se avvi una videochiamata su whatsapp e la voce o il video vanno a scatti, non è colpa di whatsapp. Il 99% delle volte è la tua connessione 3/4G che in situazioni non ottimali crea questa “percezione negativa” del servizio.

Ma tutto questo è cambiato radicalmente negli anni ed oggi è possibile sfruttare il VOIP grazie alla regolamentazione del traffico dati ed alla disponibilità di connessioni ad internet sempre più veloci e adeguate.

Abbattimento dei costi e maggiore chiarezza

Un altro aspetto da tenere in considerazione è quello delle bollette: nei servizi ISDN è veramente facile non capire la fatturazione e quali spese vengono davvero addebitate, finendo spesso per spendere soldi inutilmente. 

In bolletta è normale trovare servizi non utilizzati o forniti a prezzi ormai fuori mercato, modem/router/telefoni forniti in comodato e pagati per anni e anni. Oppure contratti molto vecchi, con costi non più allineati con le tariffe attuali e mai rivisti nel tempo

Borchia ISDN

Ti faccio un semplice esempio: se trovi una voce di 2 euro mensili per il router in comodato e il contratto è vecchio di 10 anni, ti troverai ad aver pagato il device 240 euro, 7-8 volte il suo costo normale.  

Il VoIP ti permette di ottimizzare e paradossalmente aumentare le prestazioni della tua linea ad una frazione del prezzo pagato finora.  

Flessibilità delle linee e multicanalità

A differenza delle linee tradizionali, il VoIP è molto flessibile ed è possibile aggiungere numerazioni e linee aggiuntive in qualsiasi momento. Questo significa che con un solo numero telefonico puoi fare e ricevere più chiamate contemporaneamente, evitando di creare più numeri per ogni linea, una consuetudine abbastanza normale nella vecchia modalità ISDN. Non solo, potrai avere più linee anche per le chiamate in uscita, in base alle necessità.

Come capire quando hai bisogno di più canali? Utilizzando strumenti che monitorano l’uso delle linee del centralino (come il qmanager di NethVoice) posso capire se ho sempre le linee occupate e in quali momenti della giornata ho i maggiori picchi. Se ci sono dei clienti che chiamano e trovano occupato, questo può comportare un’assistenza negata o una mancata opportunità commerciale, dunque una possibile vendita. Oppure al contrario ti rendi conto che in azienda hai una linea telefonica sovradimensionata rispetto alle esigenze iniziali e quindi devi eliminare canali.

Con il VoIP potrai risolvere molto facilmente entrambe le situazioni, aggiungendo o togliendo contemporaneità al bisogno.

Elimina il fax e vivi felice

Le linee analogiche dedicate ai fax fanno ormai parte del passato: comportano costi annuali non giustificabili visto il reale utilizzo di pochi fax ricevuti o inviati.

Anche qui, mantenere un fax è spesso la conseguenza di scelte mai riviste nel tempo, se pensiamo che anche la normativa ha bandito i fax dalla pubblica amministrazione (dal 9 agosto del 2013).

Se si vuole ancora usarlo è comunque molto più comodo e conveniente optare per i servizi di mail2fax: in pratica significa possedere un numero virtuale dove poter ricevere i fax direttamente come allegati via mail e spedirli inviando in realtà pdf via posta o tramite interfaccia web.

Libero dai dispositivi e meno guasti

Solitamente quando si utilizza una linea tradizionale devi installare anche un media gateway che viene collegato alla linea da un lato e al centralino dall’altro. Il suo compito è trasformare la linea ISDN in segnale VoIP per il tuo PBX. Però ci sono alcuni svantaggi:

  • è un apparato esterno che va gestito
  • alcuni modelli non sono semplici da configurare. Anche se è possibile provisionarli (configurarli in automatico)
  • sono costosi, soprattutto quelli di migliore qualità
  • si possono comunque guastare, rappresentando un ulteriore elemento di fallimento della rete aziendale
Risultato immagini per gateway patton sangoma
Gateway IP

Una numerazione VoIP può funzionare invece senza alcun dispositivo ulteriore perché i parametri di configurazione vanno inseriti direttamente nel centralino che comunica con internet.

Costo più basso per il cliente e costo più basso per l’installatore. Meno dispositivi, meno possibilità di guasti.

Libero dalla connessione e più autonomia

Ci sono alcuni operatori che obbligano ad usare la propria connettività per accedere alla linea VoIP ma ce ne sono molti altri che danno totale libertà di connessione. Quindi una numerazione VoIP non dipende necessariamente dal provider internet che stai utilizzando.

Una volta che attivi una nuova numerazione puoi usarla su qualsiasi dispositivo capace di gestirla, indipendentemente da dove ti trovi.

Questo introduce molti vantaggi perché sei libero di mantenere il tuo servizio VoIP:

  • se ti trovi male con il tuo operatore internet 
  • se devi cambiare sede
  • se hai necessità di fare un upgrade ad una fibra più efficiente 

Priorità e doppia connettività ti salvano la vita

Fino a qualche anno fa la qualità della connettività era bassa un po’ ovunque ed era necessario  calcolare bene l’occupazione di banda del VoIP. Il problema era l’eventuale saturazione di banda ed una qualità della voce non soddisfacente.

Ora è possibile creare connettività dedicate per il solo traffico VoIP, in modo da non permettere ad altri servizi di inficiare la qualità della conversazione. 

Banda riservata al traffico VoIP su NethSecurity

Ma anche nel caso di un un’unica connessione ad internet è possibile comunque mantenere i livelli ottimali.  Sarà necessario gestire la banda in modo adeguato per dare sempre priorità al VoIP utilizzando ad esempio un sistema di quality of service come quello di NethSecurity.

Numerazioni sempre disponibili

Diciamo che questo è un effetto collaterale del VoIP. Siccome può essere abilitato su qualsiasi dispositivo compatibile (un centralino, un telefono IP, uno smartphone con app softphone, un cordless IP, un adattatore con un telefono analogico) sarai in grado di ripristinare la linea anche in caso di guasto. Il numero rimarrà disponibile anche quando l’azienda è completamente isolata. 

Risultato immagini per telefono IP fanvil
Telefono IP

Facciamo un esempio. 

Hai un’emergenza ed è saltata la corrente, ripristini il tuo numero di telefono registrando i parametri della numerazione VoIP su uno smartphone. Da lì rispondi temporaneamente alle chiamate e non devi aspettare che intervenga il tecnico per ripristinare l’elettricità.

Se poi il centralino è in cloud, allora la tua azienda è in grado di ricevere telefonate anche se è completamente isolata. Senza fare alcuna riconfigurazione, basterà utilizzare gli smartphone come interni telefonici, sfruttando la connessione 4G o 5G.

Non essere legato ad una singola connettività

Una linea ISDN è legata all’operatore, se ci sono problemi di linea smetterà di funzionare sia la voce che la connettività. 

Nel caso di un numero VoIP se hai connettività alternative con altri operatori puoi continuare ad utilizzare il numero passando per tale linea aggiuntiva senza interruzioni.

Poniamo il caso che tu abbia connettività TIM con un numero su linea ISDN: nel caso TIM smetta di funzionare non sarai più in grado di usare nè internet nè il  telefono. Mentre invece con il VoIP e una connessione ad internet Wind aggiuntiva potrai utilizzare quest’ultima per continuare a fare e ricevere telefonate.

Alcune obiezioni comuni

Non mi fido del VoIP

Spesso mi sento ripetere questa frase: “non mi fido del VoIP, preferisco la linea tradizionale”

La verità è che lo usiamo già da tempo ma non ce ne siamo accorti.

Negli ultimi anni  quasi tutti gli operatori telefonici hanno convertito le vecchie linee analogiche o digitali in VoIP, sotto il nostro naso. Se controlli bene potresti scoprire che il tuo telefono non è più collegato alla “vecchia borchia” ma al router dell’operatore, che trasforma la tua voce in VoIP quando esce dall’azienda. Quindi probabilmente lo stai già utilizzando (senza però sfruttarne i vantaggi) ma non te ne sei mai accorto.

Altre volte hai telefoni IP fisici in azienda ma il centralino è completamente in cloud (nel datacenter dell’operatore) e quindi stai utilizzando una soluzione Full VoIP e non ne sei neanche consapevole, spesso perché la cosa non si traduce in un effettivo salto di qualità per la telefonia aziendale.

Il mio centralino è nuovo e ha sempre funzionato

Adottare il VoIP in azienda non significa sempre buttare quello che abbiamo già ma può diventare anche un processo progressivo. Un numero VoIP di prova può essere collegato direttamente al vecchio centralino tramite un gateway.

In questo modo puoi utilizzare questa linea come backup nel caso la linea ISDN tradizionale abbia malfunzionamenti, oppure in uscita per risparmiare qualche soldo sulle telefonate.

Una volta toccata con mano la qualità della soluzione potrai migrare al VoIP i tuoi numeri, una linea alla volta senza alcuna interruzione.

Spostare gli investimenti dalle linee analogiche alla connettività

All’inizio di questo articolo hai imparato che è possibile abbattere i costi telefonici e bonificare la propria bolletta, eliminando costi inutili. Perchè spendere di più in linee ISDN quando puoi investire in connettività i soldi risparmiati passando al VoIP? 

Così sarà doppiamente vantaggioso per te: non solo benefici sulla qualità della voce ma anche nuovi servizi aziendali quali navigazione, collegamento a sedi esterne o servizi cloud e interni remoti e mobili.

Potrai quindi migliorare le prestazioni della connettività aggiungendo linee o introducendo un firewall che le gestisca in maniera ottimizzata.

Facendo un investimento di questo tipo potrai quindi risparmiare, mantenere la stessa qualità della voce e rendere l’azienda più produttiva.

In sintesi

Le linee ISDN sono state progettate negli anni ‘70 e in Italia esistono da 30 anni, per non parlare di quelle analogiche ( PSTN ) vecchie di quasi un secolo: perchè dunque continuare ad investire in queste tecnologie superate, quando il mondo sta andando da un’altra parte?

Le vecchie linee sono vincolanti e vincolate ad una tecnologia, ad un contratto o ad una sola modalità di erogazione del servizio.

Utilizzare il VoIP significa invece liberare i polsi da queste catene e finalmente sfruttare al massimo quello che oggi la tecnologia ci permette di fare, a vantaggio della nostra azienda.


Grazie ad Elia Ronchetti, Daniele Pallotta, David De Feudis per gli spunti e Alessandro Gaggiano per la revisione dell’articolo.

Alessio Fattorini - Community Marketing Manager

Particolarmente attratto da tutto quello che aiuta ed incentiva le persone a lavorare e collaborare insieme.
In Nethesis creo community, racconto storie e lavoro con l'Open Source.
Community Strategist, Copywriter, Speaker internazionale e Linux Sysadmin

Back To Top
English French German Italian Spanish